Archivi tag: mare

Meraviglioso

Sveglia alle 3 del mattino, un po’ intontita e sonnecchiante mi trascino per casa sbattendo a destra e a sinistra. L’acqua fredda sul viso mi sveglia, mi ricordo il motivo che mi spinge a far questo nel cuore della notte e la motivazione mi riattiva come una molla: mi vesto velocemente, afferro lo zaino e il sacco a pelo e volo giù per le scale, un’auto mi sta aspettando. Inizia il viaggio: buio, stelle, luna, curve, pedaggi, altre curve e mi addormento. Mi rianimo al confine francese quando finalmente vedo il mare.

Eccolo lì: così calmo, azzurro e scintillante con le luci del mattino, mi sento già meglio. Una volta arrivati metto il costume e mi sdraio in spiaggia a farmi scaldare dal sole, che bello sentire le ossa che prendono calore. Sento nell’aria profumo di salsedine e posso ascoltare beandomene le onde che si infrangono sul bagnasciuga. Più tardi farò un bagno anche se l’acqua è fredda, non vedo l’ora di sentire il sale sulla pelle e nuotare… che senso di libertà si prova in acqua.

All’ora di pranzo mentre i miei amici dormono e la spiaggia è pressoché deserta mi tiro su e sto seduta ad ammirare lo spettacolo che offre la natura, mi sento pervadere da un senso di pace e di benessere e guardando tutto questo penso a quella canzone dei Negramaro: è proprio vero ma come facciamo a non accorgerci di quanto il mondo sia meraviglioso? Sicuramente difficile, duro, non sempre giusto, ma sempre e comunque meraviglioso. Non posso fare a meno di crederci e di pensarlo, solo che ogni tanto me ne dimentico.

Giretto a Venezia

Il weekend appena passato mi sono concessa un viaggio a Venezia grazie ai coupon, una città straordinaria e unica.

Il consiglio migliore che posso dare è fare di tutto per perdersi! Si perdersi nelle calle (le vie) attraversando i ponti, ce ne sono 354 :-), e passando per i vari campi (le loro piazze), è stupendo senza contare che salendo e scendendo per i ponti e facendo continuamente scale è meglio della palestra!  Vi avviso però che non è che sia una città costosa, de più! Tralasciamo il pernottamento che meriterebbe un capitolo a parte, ma tutto tutto a Venezia costa tantissimo. Per il giro in gondola da 30 minuti ci vogliono 80 euro, per un’ora 120. Wow che sconto! Anche entrare a Palazzo Ducale e negli altri splendidi musei è un salasso, infatti ne ho visti solo due 🙂 e per mangiare ci vogliono almeno 25-30 euro a persona. Soprattutto muovetevi a piedi, ogni volta che si prende il vaporetto sono circa 7 euro a tragitto.

Ho cercato di fare un po’ di economia per quanto possibile ma anche se mi sono svenata ne è valsa la pena, non potevo non vedere una città così favolosa, con tutti i palazzi nell’acqua, solo mezzi acquatici per spostarsi: persino l’ambulanza, polizia, guardia di finanza e i carri funebri sono via mare, davvero incredibile!

E poi ci sono tanti di quei turisti, vi giuro che anche a Roma, a Londra, Parigi, non è possibile vederne così tanti sempre e continuamente. Si respira aria di mare ma anche di storia, di cultura e soprattutto di arte. Ci sono mostre dappertutto di grandi artisti e di quelli emergenti, in ogni calla, in ogni campo e su tutti i ponti ci sono e sono pezzi d’arte. Per non parlare delle meravigliose creazioni di vetro che sono vendute in ogni angolo della città, i mastri vetrai sanno davvero il fatto loro! Imperdibile da vedere è anche il mercato di Rialto, non ho mai visto così tanto pesce tutto insieme, freschissimo e almeno quello a prezzi ottimi, peccato non poterlo comprare e cucinare. I veneziani sono davvero gentili e disponibili, per cui se vi capita – e se non vi capita fatelo capitare – visitate Venezia!

vicino il mercato di Rialto le gondole il gran canale dalla basilica di san marco dal ponte dell'accademia dal gran canale