Archivi tag: arte

Premio tra blogger

Grazie Jash per il premio! sono davvero emozionata!

veryinspiringblogaward

Dopo aver ricevuto il premio bisogna rispettare le seguenti regole:

1. Copia e inserisci il premio in un post.
2. Ringrazia la persona che te lo ha assegnato e crea un link al suo blog.
3. Racconta 7 cose di te.
4. Nomina 15 blogger a cui vuoi assegnare il premio e avvisali postando un commento nella loro bacheca.

Bene le prime due le ho rispettate passiamo alla terza in cui devo raccontare 7 cose di me…

mumble mumble

Allora :

  • sono un po’ pazzerella nel senso che la maggior parte delle persone non mi classifica come “normale”, per fortuna!
  • penso che regalare un sorriso non costi nulla e aiuta te e gli altri a stare meglio
  • il mio colore preferito è il rosso
  • adoro gli occhiali ma ogni volta che li metto vorrei toglierli e quando non li ho vorrei averli 🙂 (lo avevo detto al punto uno che sono un po’ pazzerella)
  • mi piace la pioggia perchè mi fa apprezzare le giornate di sole
  • sono una fan degli occhi scuri, a mio avviso sono più profondi e più espressivi
  • credo profondamente nell’amicizia e penso che come l’amore ha bisogno di essere coltivata ogni giorno con cura e tanto impegno

Passiamo all’ultima ma non meno importante quarta regola: nominare 15 blogger a cui voglio assegnare il premio. In realtà questa regola la rispetterò sono in parte infatti dovrei nominare tutti i blogger che ho avuto l’opportunità di conoscere e quindi 15 nomine non basterebbero, così preferisco indicarne 5 che amo particolarmente:

http://elisabettapendola.com/

http://masticone.wordpress.com/

http://lavocedimarta.wordpress.com/

http://insenseofyou.wordpress.com/

http://latana.wordpress.com/

Lasciato anche il commento sulla loro bacheca!

Bene tutto fatto! fiuhhh  fiuh

 

 

Giretto a Venezia

Il weekend appena passato mi sono concessa un viaggio a Venezia grazie ai coupon, una città straordinaria e unica.

Il consiglio migliore che posso dare è fare di tutto per perdersi! Si perdersi nelle calle (le vie) attraversando i ponti, ce ne sono 354 :-), e passando per i vari campi (le loro piazze), è stupendo senza contare che salendo e scendendo per i ponti e facendo continuamente scale è meglio della palestra!  Vi avviso però che non è che sia una città costosa, de più! Tralasciamo il pernottamento che meriterebbe un capitolo a parte, ma tutto tutto a Venezia costa tantissimo. Per il giro in gondola da 30 minuti ci vogliono 80 euro, per un’ora 120. Wow che sconto! Anche entrare a Palazzo Ducale e negli altri splendidi musei è un salasso, infatti ne ho visti solo due 🙂 e per mangiare ci vogliono almeno 25-30 euro a persona. Soprattutto muovetevi a piedi, ogni volta che si prende il vaporetto sono circa 7 euro a tragitto.

Ho cercato di fare un po’ di economia per quanto possibile ma anche se mi sono svenata ne è valsa la pena, non potevo non vedere una città così favolosa, con tutti i palazzi nell’acqua, solo mezzi acquatici per spostarsi: persino l’ambulanza, polizia, guardia di finanza e i carri funebri sono via mare, davvero incredibile!

E poi ci sono tanti di quei turisti, vi giuro che anche a Roma, a Londra, Parigi, non è possibile vederne così tanti sempre e continuamente. Si respira aria di mare ma anche di storia, di cultura e soprattutto di arte. Ci sono mostre dappertutto di grandi artisti e di quelli emergenti, in ogni calla, in ogni campo e su tutti i ponti ci sono e sono pezzi d’arte. Per non parlare delle meravigliose creazioni di vetro che sono vendute in ogni angolo della città, i mastri vetrai sanno davvero il fatto loro! Imperdibile da vedere è anche il mercato di Rialto, non ho mai visto così tanto pesce tutto insieme, freschissimo e almeno quello a prezzi ottimi, peccato non poterlo comprare e cucinare. I veneziani sono davvero gentili e disponibili, per cui se vi capita – e se non vi capita fatelo capitare – visitate Venezia!

vicino il mercato di Rialto le gondole il gran canale dalla basilica di san marco dal ponte dell'accademia dal gran canale

Impara l’arte e mettila da parte

L’arte è accessibile solo a pochi: andare a teatro, visitare una mostra, vedere un balletto, comporta dei costi davvero onerosi per noi comuni mortali assoggettati dalla crisi. So che non ho scoperto l’acqua calda con questa dichiarazione 🙂 ma ci stavo riflettendo l’altra sera quando sono stata a teatro a vedere una rappresentazione di Gabriele Lavia, Tutto per bene. È stato uno spettacolo davvero stupendo e molto emozionante e così, mentre tornavo a casa, pensavo che è davvero un peccato che non tutti possano godere della bellezza dell’arte perché un biglietto di questi tempi è troppo costoso con tutte le spese e tasse che dobbiamo sostenere. Figuriamoci poi comprarli per tutta la famiglia: diventa un salasso.

Pensare che invece la maggior parte di musicisti, gli attori di teatro e pittori sono sottopagati e fanno la fame e spesso si sovvenzionano da soli per poter esprimere il proprio talento e coltivare la loro passione.

Credo che l’arte in tutte le sue forme sia capace di far vibrare le corde dell’anima, di arrivare in punti così profondi del nostro essere che anche a noi sono sconosciuti. Tutte le volte che riesco ad andare a vedere una mostra, una rappresentazione teatrale, un balletto piuttosto che un’opera lirica mi si riempiono gli occhi di bellezza e il cuore di emozioni. Forse qualcuno potrà trovarlo un po’ eccessivo ma è proprio così che mi fa sentire, penso per questo che dovrebbe essere disponibile economicamente parlando per tutti.

Certo non posso dire che non mi sia mai capitato di vedere quadri incomprensibili che più di un punto interrogativo non mi hanno lasciato, o spettacoli in cui la trama o gli attori erano davvero pessimi ma facendo una rapida carrellata nei miei ricordi sono episodi molto circoscritti.

Mi piacerebbe sapere cosa ne pensate. Nel frattempo di leggere qualche opinione, riporto qui sotto il video promo di Tutto per bene di G. Lavia che consiglio vivamente di vedere se ne avete l’opportunità!